BACK

UseLess is More

Book based on “Adesign Manifesto” which introduce a reflection about our lives surrounded by objects that are no longer necessary.

 

Industrial design produces useful objects in which utility is the guiding principle and where function determines their essence. On the contrary, Art produces “useless” things, from a functional point of view but in which is meaning to play the key-role. After the Manifesto of Adesign, JoeVelluto (JVLT) arrives at UseLess is More, a provocation/reflection on our lives always more surrounded by useless objects no longer needed. All this before going back  to design for the contemporary world. Defined in 5 principles (Disfunction, Useless, Absence, Adesign and UseLess is more) the philosophy of JoeVelluto (JVLT) takes shape through photographic charms of disfunction, uselessness and absence and practical examples of Adesign embodied in everyday objects.
The choice of the different types of papers has been made with the aim to support and trasmit the concepts of function and disfunction. The chapters have been realized with a rigorous font with an handwriting style thus imperfect. The book is printed with a gaffer spine that underlines the experimental and provactive identity of the volume.

Libro basato sul “Manifesto of Adesign”, che propone una riflessione sulla nostra vita circondata da oggetti che non sono più strettamente necessari.

 

Il design industriale produce oggetti d’uso, ossia oggetti in cui la funzione determina il motivo della progettazione, e l’utilità è dunque il presupposto fondamentale. L’ Arte produce “cose” inutili dal punto di vista della funzionalità e usabilità, ma aventi il Significato come suo diretto presupposto. Dopo aver formulato il “Manifesto of Adesign”, JoeVelluto (JVLT) arriva a “UseLess is More”, provocazione e seria riflessione sulla nostra vita circondata da oggetti che non sono più strettamente necessari. Prima di tornare a progettare per un mondo reale. Declinato in 5 principi fondanti (Disfunction, Useless, Absence, Adesign e UseLess is more), il discorso di JoeVelluto (JVLT) prende forma attraverso suggestioni fotografiche di disfunzione, inutilità e assenza quotidiana, per poi concretizzarsi in una serie di ipotesi ed esempi pratici di Adesign applicato ad oggetti di uso comune. La scelta di carte di consistenza e superficie diversa accompagna i concetti di funzione e disfunzione degli oggetti o degli spazi quotidiani. I capitoli vengono presentati attraverso l’uso di un carattere tipografico rigoroso ma riprodotto manualmente, quindi imperfetto. La confezione propone un dorso telato al vivo assecondando il carattere del volume sperimentale e provocatorio.

 

#1
#2
#3
#4
#5
Credits:

Print: cmyk, serigraphy
Materials: matte art paper, matte paper, cardboard, paperback binding, canvas back
Dimensions: 21 x 27 cm
Binding: paperback
Pages: 96
Language: italian/english
Photo: Matteo Sandi
Year: 2008
Publisher: www.corraini.com
Preface: Beppe Finessi



P.I. 04136910249
Cookie Policy
Credits